Pubblicato da: carlociufelli | giugno 4, 2012

“Sulmo delenda est”

Nell’ambito
Nell’ambito dell’innovativo progetto di aggressione alla città di Sulmona, studiato (??) e pervicacemente portato avanti da questa colta amministrazione comunale, oggi, 4 giugno 2012, è iniziato l’intervento sulla pregevole zona della chiesetta di San Rocco, zona di piazza Garibaldi, una delle più belle piazze d’Italia.

Analogamente al ben più famoso Marco Porcio Catone che pronunciò la frase “Carthago delenda est”, contro un città nemica, i nostrani Porci Catoni l’hanno aggiornata, grazie alle ben note capacità latinistiche della giunta, e utilizzata proprio nel perverso programma autodistruttivo che stanno portando avanti.  “Sulmo delenda est”. Al contrario del Censore, il grido di battaglia è questa volta indirizzato contro nemici, ma contro la città che li elesse per fare esclusivamente gli interessi della comunità. E non altri…

Sappiamo che il progetto per la “riqualificazione” di San Rocco, che doveva essere simile per materiali e stile (?) alla realizzazione vandalica subita da Piazza Minzoni, dopo le critiche espresse, ha subito alcuni cambiamenti.

Ricordo, a onore della storia cittadina, che la vicenda di Piazza Minzoni portò a una denuncia contro alcuni “anonimi” che, dallo studio dell’assessore Guerra, mi avevano fatto oggetto di pesanti insulti, solo perché avevo osato criticare il misfatto minzoniano. Speriamo che stavolta l‘eroico anonimo frequentatore dello studio dell’assessore (anonimo ancora sotto indagine da parte della Procura della Repubblica dell’Aquila), questa volta, se ha voglia di replicare, trovi un po’ di coraggio- ne basta poco davvero- e si faccia avanti firmando con il suo vero nome, e non con quello di un incolpevole altro cittadino come astutamente fece l’altra volta (furto di identità tramite internet). Su questo blog chi ne avesse voglia può trovare tutta l’intera incivile vicenda nei post della scorsa estate (inizio).

Voglio però, in questa occasione, rivolgere qualche domandina facile facile ai consiglieri comunali eletti nella minoranza. Avete valutato i progetti? Vi vanno bene? Pensate siano adeguati al gioiello architettonico nell’ambito del quale verranno realizzati? In commissione li avete valutati (e qui mi rivolgo anche ai consiglieri di maggioranza:  vedi episodio “fiore all’occhiello” via Gorizia-Villa Orsini…) con la dovuta attenzione? Avete chiesto, se ritenuti necessari, conforto e pareri a Tecnici e Storici. Avete consultato, come doveroso,  i Cittadini?  Avete avanzato proposte alternative? Avete chiesto se la simmetrica balaustra davanti alla chiesa di San Filippo verrà conformata a quella che si apprestano a realizzare davanti a San Rocco o se resterà invariata a ricordo della precedente? Spererei  proprio in una risposta affermativa a tutte le domande perché l’alternativa di  riservarsi di attaccare l’amministrazione a scempio avvenuto sarebbe, e non poco, stupida cosa.

RICORDATE, TUTTI, CHE LE AMMINISTRAZIONI PASSANO (questa speriamo presto!), ma SULMONA E I SULMONESI RESTANO!!!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: