Pubblicato da: carlociufelli | gennaio 28, 2009

SULMONA corona un antico sogno! Grazie a chi contribuito alla sua realizzazione.

montecitorioSul sito del Governo, link del Ministero degli Interni – riportato in calce a questo post-, alla pagina dei DDL in avanzata via di approvazione, sotto il logo del semaforo verde di quelli approvati in commisione, si legge che finalmente dopo tanti decenni Sulmona è diventata capoluogo di Provincia. Si vedono i confini della nuova provincia nella cartina allegata.

La cosa che sorprende che i nostri 3 deputati (che sicuramente sono stati gli artefici del “miracolo”) non hanno sinora diffuso col rilievo che meriterebbe, la buona novella. Di certo l’on.Scelli ha utilizzato la possibilità di colloquiare con i grandi della politica (come afferma) nell’interesse della città: grazie Scelli! Ma allora erano vere le promesse fatte nella campagna elettorale delle ultime amministrative e l’affermazione  che avere un tris di deputati sulmonesi nella maggioranza di governo (cosa mai successa sino ad  ora) avrebbe compiuto miracoli. Grazie di cuore di quanto stanno realizzando: i Sulmonesi se  ne stanno accorgendo.

www.mininter/ddl/18231a/conf/crirotel.it

 

Annunci

Responses

  1. Non funge il link !

  2. Il link non funziona.
    Ma la notizia è certa??????? Non conoscendo a sufficienza l’iter parlamentare,
    sono necessarie altri esami e/o approvazioni????

  3. Notizia splendida ! Ipotizziamo che cosa accadrebbe se fosse anche vera.
    1. Avremmo un nostro consiglio provinciale… e non ci servirebbe granché (ben venga da questo punto di vista la soppressione delle provincie, con questo termine intendendosi l’ente provincia).
    2. Ma, attenzione, avremmo ottenuto (e questo si che conterebbe moltissimo !) l’individuazione della nostra zona come territorio di riferimento per l’istituzione o ubicazione di qualsiasi ufficio o ente periferico, statale o regionale. Verrebbe quindi salvato il Tribunale, tornerebbe ad essere istituita una ASL di Sulmona, verrebbero poi istituiti uffici periferici per ogni ministero (tesoreria provinciale, CSA scuola, ufficio provinciale del lavoro, prefettura, ufficio provinciale dell’agricoltura, ufficio provinciale del turismo, ufficio provinciale del tesoro, agenzia del territorio, etc. etc… si perde il conto ad enumerarli), e molta, moltissima gente che oggi lavora a L’Aquila, a Pescara, a Chieti tornerebbe a Sulmona. Cambierebbe anche, col tempo, la struttura sociale della popolazione sulmonese; si creerebbe, un ceto di dirigenti amministrativi, cioè di persone che sanno come impostare una pratica, progettare un’iniziativa etc., e aumenterebbe, in questo modo, la nostra capacità di fare e chiedere le cose. Si creerebbero poi canali, corsie preferenziali, per ogni iniziativa, e crescerebbe (questa è una cosa di cui non si comprenderà mai appieno l’importanza), il “rango territoriale” della nostra zona; il ché vuol dire che tutte quelle cose che vanno preferibilmente fatte (a torto o a ragione) nei capoluoghi di provincia (vedi università, centri di ricerca, sedi di istituzioni vari) potrebbero essere chiesti o realizzati con assai maggiore facilità.
    3. Tutto questo trascina e facilita, poi, il c.d. marketing territoriale della zona. È assai più facile reclamizzarsi se si è sulla cartina, sui cartelli stradali etc. Recentemente è stato mandato in onda sul primo canale della RAI un servizio su Pacentro. Servizio, interessantissimo, su questo “bel paese in Provincia dell’Aquila”; con tanto di cartina recante i soli cerchietti di Pacentro e L’Aquila (a 70 km); neanche una parola su Sulmona (a 7 KM), e neanche una parola sul Centro Abruzzo, con danno, credo, di tutti gli altri centri vicini indirettamente esclusi da quella citazione.
    4. Se si tiene conto di tutto questo si capisce che la provincia, intesa non come ente ma come criterio di riferimento territoriale, costituisce l’elemento strategico di base per lo sviluppo di qualsiasi territorio. Rimbocchiamoci le mani quindi, senza snobbismi intellettuali, e ripartiamo tutti, a cominciare dai nostri parlamentari, dalla provincia di Sulmona.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: